Per quanto tempo vengono conservate le cellule staminali dentali?

Le cellule staminali dentali con Future Health vengono conservate per 25 anni, perché i trials e gli studi fatti fino ad ora dimostrano che le cellule staminali rimangono vitali se conservate per non più di 30 anni. Si può decidere di conservarle anche per 50 anni, ma non si hanno garanzie sulla loro effettiva vitalità.

Cosa succede dopo che è scaduto il periodo di stoccaggio di 25 anni?

Puoi decidere di rinnovare annualmente il contratto di stock del tuo campione di cellule staminali. Attualmente gli studi fatti dimostrano che le cellule staminali rimangono vitali se conservate oltre i 30 anni; ma la scienza sta facendo passi da gigante, e magari tra qualche anno verrà dimostrato che è possibile conservare le proprie cellule staminali anche per 35/40 anni o più.

Qualcun’altro può beneficiare delle cellule staminali estratte dal dente da latte di mio figlio?

È possibile che gli altri membri della famiglia possano beneficiare delle cellule staminali dentali. Le cellule staminali mesenchimali dei denti da latte e dei denti degli adulti potrebbero, in un prossimo futuro, essere utilizzati per diverse tipologie di trattamenti rigenerativi che attualmente sono, peraltro, soltanto in fase di sperimentazione. Future Health fa un’analisi gratuita per verificare la compatibilità del campione. La compatibilità è di 1:1 col donatore stesso; 1:4 con i fratelli e 1:10 con i genitori.

È meglio aspettare che il dente “dondolante” di mio figlio cada da solo?

No, la cosa migliore sarebbe prendere appuntamento con il dentista non appena il dente inizia a dondolare. Il dente che dondola potrà così essere estratto in maniera semplice e sicura e questo aumenta la probabilità di poter estrarre un numero maggiore di cellule staminali.

Devo conservare i denti di TUTTI i miei figli?

No. La polpa dentale del dente di uno dei Suoi figli dovrebbe fornire cellule staminali sufficienti per tutti i suoi figli o per qualsiasi altro membro della famiglia. Questo a condizione che il dente sia in buona salute e contenga abbastanza cellule staminali. In caso contrario, potrebbe essere necessario un altro dente dal quale estrarre cellule staminali. Questo avverrà con l’invio di un secondo kit, che non avrà alcun costo per il paziente.

È preferibile la scelta di alcuni denti, o possiamo sceglierne uno qualsiasi?

No, qualsiasi dente da latte è potenzialmente ricco di cellule staminali. L’importante è che non sia cariato, e che prima dell’estrazione sia stato ben lavato.
Per quanto riguarda i denti del giudizio, se non cariati e inseriti in una gengiva non infetta, potrebbero essere ricchi anch’essi di cellule staminali. È vero anche che dopo i 16/17 anni l’elasticità delle cellule staminali inizia a venire un po’ meno, quindi anche la loro capacità di autoriprodursi. Ma perché non tentare?

Come vengono utilizzate le cellule staminali dentali?

La polpa dentale è una fonte ricca di cellule staminali mesenchimali (le stesse che si trovano nel tessuto cordonale) che possono essere utilizzate nella medicina rigenerativa e per i trapianti, in combinazione con le cellule staminali ematopoietiche raccolte dal sangue del cordone ombelicale. Tale combinazione di due diversi tipi di cellule staminali ha dimostrato di avere potenzialità nel migliorare l’esito dei trapianti. Ha, inoltre, dimostrato potenzialità nel migliorare i risultati di trapianti di organi, in particolare riducendo la reazione al rigetto da parte dell’organismo ricevente. Una gamma sempre crescente di studi clinici è focalizzata sulla possibilità di utilizzo di cellule staminali mesenchimali in applicazioni mediche.

Dopo che ho pagato l’acconto di 300€ per l’invio del kit, devo pagare il resto della cifra, anche se il mio campione non è idoneo per la conservazione?

Assolutamente no. Il pagamento dei 300€ viene sostenuto al momento del’ordine del kit e servirà per coprire le spese relative al kit stesso, e alle procedure per l’estrazione delle cellule staminali dalla polpa dentale. Nel caso in cui si verifichi che non ci siano sufficienti cellule staminali all’interno del dente, e il campione non possa essere conservato, il donatore non è tenuto a pagare nient’altro. Il pagamento del saldo avverrà solo in seguito alla comunicazione da parte del laboratorio di Future Health del buon esito della conservazione.